Che cosa è la pelle e quali sono le sue funzioni?

La pelle parla di noi molto più di ciò che noi diciamo di noi stessi. Ecco perché!




Pubblicato il 22 luglio 2021 - Transcript del video.

Ciao a tutte e a tutti, e benvenuti alla seconda puntata del canale Youtube di Seticrei.

Oggi vi parlerò della pelle: innanzitutto che cos'è la pelle? È un organo, anzi è l'organo più esteso che abbiamo di tutto il corpo. Misura due metri quadrati e pesa 4 chili e mezzo. Per darvi un'idea di quanto si è speso voglio paragonarlo all'organo cuore che misura 13 - 15 centimetri e pesa 250 - 300 grammi.

Ma quali sono le principali funzioni di quest'organo?

Innanzitutto di difenderci dagli agenti esterni, di impedire la penetrazione degli agenti patogeni esterni e di interagire con il mondo esterno.

Dal punto di vista anatomico la nostra pelle si divide in tre strati: epidermide, derma e ipoderma.

L'epidermide è la superficie più esterna, costituita in gran parte da cheratinociti che come dice la parola stessa sono cellule ricche di cheratina, prive di nucleo.

Poi ci sono i melanociti, responsabili della colorazione della nostra pelle.

E infine le cellule di Langerhans, che hanno una funzione fagocitaria.

Il derma è il vero e proprio motore, il vero cuore della penna, dove ci sono gli sanguigni, ghiandole sebacee, bulbi piliferi, collagene, elastina, fibroblasti... e l'epidermide comunica con il derma attraverso la giunzione dermo-epidermica.

L'ipoderma è invece la riserva di grasso necessaria per mantenere il calore del corpo e conservare le energie per tutte le attività che ogni giorno compiamo.

La nostra pelle è il nostro confine e anche il nostro principale mezzo di comunicazione con l'esterno.

Prima, tra le funzioni della pelle, ho infatti detto che la pelle ci permette di interagire con il mondo esterno.

La pelle racconta tutto di noi e ha una memoria incredibile, impossibile da azzerare. Infatti molto spesso, inconsciamente, usiamo la nostra pelle per esprimere il nostro malessere psicologico.

Pensate a tutte le problematiche epidermiche definite psicosomatiche: la psoriasi, l'alopecia, gli eczemi... pensate infatti quanto una disfunzione della pelle possa avere un importante impatto negativo sulla qualità della nostra vita, della nostra felicità e del nostro benessere psicofisico.

Ma esiste una spiegazione scientifica a tutto ciò: la pelle ha origine dallo stesso foglietto embrionale dal quale ha origine il sistema nervoso. Ecco perché esiste questa stretta relazione tra pelle e psiche.

Esiste inoltre una stretta relazione tra la pelle e l'interno del nostro corpo: il nostro viso mappa l'interno del nostro corpo, e ora vi apparirà un immagine esaustiva di ciò che vi ho detto.

Molto spesso infatti quando incontro persone che manifestano varie problematiche epidermiche, in base alla zona nella quale manifestano il problema, pongo loro delle domande sulla salute interna dei loro organi.

Guardando l'immagine per esempio se una persona manifesta uno sfogo sulla fronte la prima cosa che io chiedo se ha una corretta funzione intestinale. Anche il sonno e l'alimentazione hanno un ruolo di fondamentale importanza sulla pelle.

La in pelle infatti ci dice quanto abbiamo pianto, quanto abbiamo riso, quanti anni abbiamo, quanto siamo stati esposti al sole, se siamo o meno in salute, se dormiamo serenamente o meno, quanto dormiamo, se apportiamo una quantità corretta di acqua, se abbiamo un'alimentazione sana...

Ma l'importanza dell'organo pelle si fa sentire già in fase embrionale: nel feto infatti la pelle è l'organo di senso che si sviluppa prima di tutti gli altri ed è anche il più sensibile.

Infatti già all'ottava settimana, quando l'embrione è lungo 1,5 cm, una leggera carezza sulla pancia provoca uno stimolo del feto.

Il contatto che passa attraverso la pelle ha infatti un ruolo chiave nello sviluppo cognitivo nei bambini.

A dimostrazione di questo Federico II di Svevia fece un esperimento molto particolare: prese dei neonati e li fece nutrire regolarmente ma ridusse al minimo il contatto tra i neonati e la mamma. I bambini morirono, tutti malgrado i loro bisogni primari di sopravvivenza fossero soddisfatti.

Pensate che possiamo vivere senza parlare, senza sentire, senza vedere, ma moriamo senza essere toccati e toccare.

Questo ce la deve dire lunga sul ruolo che l'organo pelle ha nella nostra vita: tramite il contatto comunichiamo e comprendiamo ben oltre quello che le parole possono dire.

Pensate inoltre a quante espressioni verbali usiamo per esprimere delle emozioni contenti la parola "pelle": "quella persona a pelle mi piace o non mi piace", "non sto più nella pelle dalla felicità", "ho la pelle d'oca", "ho i nervi a fior di pelle"...

La pelle parla di noi molto più di ciò che noi diciamo di noi stessi.

Le nostre emozioni si leggono sulla nostra pelle.

Alla luce di tutto questo, spero di essere riuscita a darvi una maggiore consapevolezza dell'organo pelle, e di quanto sia importante imparare a interpretare ciò che ogni giorno cerca di dirci.

Questa maggiore attenzione e consapevolezza verso l'organo pelle vi permetterà di vedere la beauty routine su misura per voi non solo come una coccola verso voi stessi ma come un'attenzione verso questo straordinario organo dalle molteplici funzioni.

Alla prossima puntata... Ciao a tutti!





Parlano di noi

Vanity Fair Donna Moderna Chi La Repubblica Vogue


Seticrei - Cosmetici 100% naturali

Seticrei Srl

Via G.Leopardi 4/A
25024 – Castelletto di Leno (Brescia)
P.IVA e C.F. 03929580987

Tel: +39 340 91 80 108

Mail: info@seticrei.it

Scopri Seticrei

#Social

Scopri novità e tutorial per una bellezza 100% naturale su:


Copyright © 2022 Seticrei Srl – All Rights Reserved – Condizioni di venditaPrivacy PolicyCookie PolicyCookie e privacy policy sintetiche


Concept by La Pleiade + Stefano Savio